SOSTENIBILITA'

A DIFESA DELL'AMBIENTE

LA SOSTENIBILITA’ IN VIGNA

I vigneti di Cantina Fiorentino sono in fase di conversione verso la gestione secondo il sistema biologico.

Fare biologico non è soltanto usare rame e zolfo al posto dei “sistemici” ma sviluppare tecniche viticole che partono dalla conoscenza del suolo per diversificare gli interventi secondo le necessità. Solo così si può realizzare il più adatto equilibrio del vigneto: una sana e corretta gestione agronomica in cui i problemi fitosanitari vengono naturalmente ridimensionati secondo l’annata.

Sul piano fitoiatrico, il sistema Biologico ha a disposizione meno strumenti diretti ma questo non è uno svantaggio perché insegna a scegliere meglio le pratiche agronomiche, come ad esempio l’aridocultura, per aumentare la resistenza naturale della pianta. Ciò permette di contemporaneamente di ridurre i costi e aumentare la qualità dell’uva che diventa più robusta e sana.

 

LA SOSTENIBILITA’ IN CANTINA

logo-efenLa Cantina si trova nella zona artigianale di Galatina e sorge sopra un vecchio stabilimento vinicolo di fine Ottocento di cui sono stati recuperati i fermentini. Ristrutturata secondo i più avanzati sistemi di risparmio energetico, sarà alimentata esclusivamente da energia proveniente da fonti rinnovabili. I consumi energetici della cantina, saranno sostenuti infatti da un impianto fotovoltaico con un bilancio energetico annuo che ha l’obbiettivo della totale autosufficienza.

La copertura coibentata permette un risparmio energetico notevole e abbassa la temperatura di almeno dieci gradi. Anche la gestione della temperatura dei silos inverter Classe A++ e i tubi coibentati,permettono di mantenere la temperatura costante senza dispersione di calore. Il locale bottaia è stato progettato per avere una temperatura costante durante le stagioni ma diversa dalla cantina, grazie ad una pompa di calore che si autoregola nel gestire la temperatura.

È stata recuperata la cisterna per le acque per lavare i serbatoi con il vapore e sono stati installati <infissi a taglio termico e sensori ambientali per le luci per il risparmio energetico sui corridoi di passaggio.

Inoltre tutta la Cantina è illuminata con tecnologia Led ed è stato scelto il bianco per le pareti e il rosso per le pitture del pavimento a resina, affinchè riflettessero la luce solare.

Tutte queste soluzioni sono solo un punto di partenza, perché la cantina sarà un laboratorio per studiare e ottimizzare, grazie all’azienda madre Efficienza Energia, i consumi energetici nel settore vitivinicolo. Efficienza Energia è certificata UNI EN ISO 9001 (per i requisiti di gestione sulla qualità) ed è una delle pochissime E.S.Co. (Energy Service Company) in Italia ad avere conseguito la certificazione UNI EN 11352.